Arriva la Castagna

L’autunno è arrivato e con esso le tipiche sagre dedicate alla Castagna.

Tra queste nota è la “Sagra della Varola”che si festeggia nei giorni di Sabato e Domenica della penultima settimana di ottobre di ogni anno. La festa è organizzata dalla Pro Loco cittadina per celebrare i sapori e la bontà del marroncino del Vulture, dal sapore delizioso, che si appresta a ricevere il marchio I.G.P. per la sua ottima qualità.

Nei giorni della Sagra della Varola, giunta alla sua 60esima edizione, le strade del centro storico e Piazza Umberto I di Melfi si trasformano in un grande bosco, con stand dalla forma di tipici rifugi montani, dove vengono esposti tantissimi alimenti realizzati con le castagne: il castagnaccio, i dolci e il gelato di marroni, la birra di Castagne, la pasta ottenuta dalla farina di castagne e la carne condita con crema di marroni e perfino la pizza al marroncino.
Tutto innaffiato dal vigoroso Aglianico del Vulture, il vino rosso doc della zona.

La Varola cresce nella zona che domina la cittadina Melfitana, quasi tutta ricoperta di castagni che si dice siano stati importati dalla Turchia dall’Imperatore Federico II.

Cosa è la Varola?
La varola è il grande recipiente bucherellato dove vengono arrostite le castagne

Ogni anno almeno 30.000 persone visitano Melfi nelle due giornate di festa giungendo da tutte le parti d’Italia con gruppi organizzati , che oltre a gustare la classica “varolata”, girano tra i mercatini , mostre e soprattutto visitano i tanti monumenti che sono il richiamo turistico di una città ricca di storia di cultura e soprattutto di ospitalità.

 

Leave a Reply